Cucina

Polpette di Sarde al Sugo: la ricetta con gli ingredienti e il procedimento

Le antiche tradizioni culinarie siciliane sulla tua tavola. Polpette di sarde al sugo: una ricetta gustosa e facile da preparare. Provala anche tu. La ricetta proposta oggi rievoca le antiche tradizioni siciliane di un tempo, dove la sarda è indiscussa protagonista di tanti gustosissimi piatti della meravigliosa terra di Sicilia.

Semplice da preparare, gustosa e nutriente, potrà essere servita sia come antipasto che come secondo, accompagnata da un buon vino bianco. Un piatto che oltretutto è nato “povero”, e che i pescatori preparavano sul momento. La ricetta è famosa in ogni parte della Sicilia, ed è oggi un vero e proprio must imperdibile. Scopriamo gli ingredienti e il procedimento.

Ingredienti

  • 500 grammi di sarde piccole, morbide e freschissime
  • 1 cucchiaio di uvetta e pinoli
  • Sale, un pizzico
  • 100 grammi di pane grattugiato inumidito
  • Salsa di pomodoro

Procedimento

Pulire le sarde, togliendo lisca, squame, testa e coda e tritarle finemente sul tagliere con un coltello, insieme all’uvetta e i pinoli. Mescolare bene con il pane grattugiato precedentemente inumidito con poca acqua, salare pochissimo e formare le polpette aiutandovi con le mani. Devono essere rotonde e di medie dimensioni. Quindi infarinarle e friggerle in una padella con poco olio, finché saranno dorate in superficie.

Far finire la cottura per una decina di minuti nella salsa di pomodoro, precedentemente preparata con un soffritto di olio e aglio e con l’aggiunta di qualche foglia di basilico, sale e un pizzico di zucchero. Le polpette di sarde sono pronte. Questo piatto piace davvero a tutti: sì, persino ai più piccoli.

C’è anche la variante senza il sugo, che prevede invece di preparare le polpette e di friggerle, impanandole con il pangrattato. Sono ottime anche così e possono diventare un gustoso aperitivo per una cena di pesce più impegnativa. In ogni caso, suggeriamo di provarle ambedue: un tripudio di sapori freschi e genuini, legati alla tradizione.

Potrebbe Interessarti Anche...

Back to top button