Bellezza

Caduta dei capelli: i rimedi per prevenirla e contrastarla

Cosa fare contro la caduta dei capelli e perché in autunno questo fenomeno si verifica maggiormente?  Tristemente noto come “il tempo delle castagne”, proprio in questo periodo si registra la maggior concentrazioni di capelli su spazzole e cuscini di tutto il mondo.

Caduta dei capelli: perché succede?

Come mai proprio in autunno i nostri capelli sembrano più deboli e stressati e ne perdiamo sempre più giorno dopo giorno? Il capello, come ogni parte del nostro corpo, risente dello stress e della tensione ai quali quotidianamente siamo sottoposte: l’anno lavorativo che ricomincia, il ritorno alla routine quotidiana, casa e lavoro, possono sovraccaricarci e farci sentire come se le energie non bastassero mai, specialmente se di ritorno dalle vacanze estive.

D’altronde con l’autunno il sole inizia a farsi vedere meno, sono sempre più frequenti giornate uggiose e fredde e le ore di luce in un giorno si riducono sempre più. E’ proprio questa la causa della caduta dei capelli nel periodo delle castagne. La minore esposizione al sole, infatti, fa si che il nostro corpo produca più melatonina “addormentando” i follicoli piliferi che, entrando in una fase letargica, rendono la nostra chioma delicata, causando la caduta dei capelli.

In realtà non si tratta di un fenomeno preoccupante, se circoscritto alla stagione autunnale. Infatti, proprio come molti organismi presenti in natura, l’uomo cambia il proprio mantello in corrispondenza dell’alternarsi delle stagioni. Una “muta” stagionale che serve a rinnovare le cellule dell’organismo e a facilitare il nostro adattamento all’incombente inverno.

Possiamo però arginare la fastidiosa caduta dei capelli con alcuni utili accorgimenti da seguire non solo in questo periodo, ma anche nel resto dell’anno per rendere la nostra chioma sana e forte.

Rimedi contro la caduta dei capelli in autunno e non solo

Un rimedio davvero efficace, che merita il primo posto nella classifica delle sane abitudini da seguire per dare forza e vigore ai capelli, è quello di utilizzare prodotti a base di cellule staminali o cheratina, che favoriscono la rigenerazione cellulare e stimolano l’attività dei follicoli rinforzando i capelli alla radice, soprattutto dopo il periodo estivo, durante il quale i nostri capelli sono stati sottoposti allo stress del sole, della salsedine e del cloro delle piscine.

Esistono ad esempio in commercio delle bustine a base di cheratina, reperibili presso i negozi che vendono prodotti professionali per parrucchieri e saloni di bellezza. Si tratta di una emulsione, che si ottiene grazie alla miscelazione di due sostanze, da stendere a capelli asciutti prima del regolare shampoo. Bastano solo tre minuti di posa per rendere i capelli più forti e luminosi. Il trattamento va ripetuto ogni due settimane nel primo periodo e successivamente una volta al mese.

Shampoo troppo aggressivi e balsami e maschere a base di silicone (ormai sempre piu’ diffusi), stressano e indeboliscono il fusto del capello, facilitandone la caduta. Cerchiamo, quindi, di scegliere prodotti il più possibile neutri e naturali, a base, per esempio, di olio di argan, che nutre in profondità i capelli.

Cerchiamo, inoltre, di limitare il lavaggio dei capelli ad un massimo di due volte la settimana (una volta sarebbe preferibile) e riduciamo al minimo l’uso di phon e piastra, considerato che il calore eccessivo debilita il fusto del capello e lo spezza.

Altro accorgimento da seguire è quello di preferire il pettine alla spazzola che, soprattutto quella a setole fitte, tende a spezzare i capelli  e stressarli ancor di più.

Alimentazione mirata

Possiamo inoltre intervenire per rafforzare i nostri capelli con un’alimentazione mirata: il ferro contenuto in broccoli, legumi e frutta secca a guscio, aiuta a contrastare la perdita dei capelli, mentre una dieta ricca di vitamina B12 (pollo, uova e carni rosse) stimola il follicolo a riprendere l’attività e quindi la crescita dei capelli.

Via libera anche ad asparagi, salmone affumicato, ceci e pomodori, in quanto ricchi di vitamina E, che stimola la ricrescita dei capelli aumentando direttamente il flusso sanguigno attorno ai follicoli piliferi.

Il rimedio della nonna: aglio e latte

E se abbiamo un pomeriggio libero, possiamo provare a coccolare i nostri capelli prima della regolare detersione, con un impacco della nonna pensato apposta per stimolare la crescita dei capelli.

Mettiamo a macerare 5 spicchi d’aglio in una tazza di latte per 45 minuti a temperatura ambiente e poi passiamo il tutto nel frullatore. Otterremo una emulsione da stendere sui capelli massaggiando per circa 15 minuti.

Potrebbe Interessarti Anche...

Back to top button