Le sette regole dell’autostima

0
47

selfOgni giorno è una sfida… meglio affrontarla al meglio iniziando da te stessa. Ecco come…

La vita di una donna è dura, anche molto più dura di quella dei nostri amici maschietti: ogni conquista, soprattutto in ambito lavorativo, è più difficile da raggiungere e da mantenere.

Se riusciamo in qualcosa, ottenere il giusto riconoscimento delle proprie fatiche, per una donna è davvero un lavoraccio!

L’autostima è il carburante che permette al motore della nostra bellezza, fisica e psichica, di aiutarci ad andare avanti attraverso le mille difficoltà di tutti i giorni.

Molte di noi hanno un brutto rapporto con lo specchio e con sé stesse e a volte mantenere viva quella fiamma che ci rende consapevoli delle nostre potenzialità, è davvero difficile.

Ecco una piccola guida per non smettere mai di credere in noi stesse, per mantenere autostima anche nei momenti “no” e anche per conoscere meglio quella donna favolosa che ogni mattina ci saluta dallo specchio.

Leggi anche 

A LEZIONE DI AUTOSTIMA

TYYI1. La coscienza è il primo passo: conoscere noi stesse, i nostri pregi e i nostri difetti alla perfezione, ci insegnerà a puntare sui nostri lati forti e ad esercitarci per smussare i nostri punti deboli, per essere sicure e pronte in ogni situazione.

2. Fatti bella e ti sentirai bella: la cura della propria immagine è uno dei passi fondamentali per non incorrere in pensieri negativi. Più belle siamo se più belle ci sentiamo! quindi via libera a trucco e parrucco!

3. Autoironia portami via: anche di fronte alle avversità o a qualcosa in cui non riusciamo, mai abbandonarci all’autocommiserazione: una battutina, un sorriso e via. Quest’atteggiamento leggero ci farà sembrare infinitamente adorabili agli occhi degli altri e soprattutto impareremo a prendere la vita con ironia.

4. Mai pessimiste: imperativo categorico: sorridere! Mai reagire catastroficamente a ciò che ci accade, anche se siamo in un periodo in cui ci sembra di attirare le avversità. Il pensiero positivo ci aiuterà a sperare e a far si che tutto vada meglio.

5. Non affidarsi completamente al giudizio altrui: è un classico di quasi tutte le donne: non facciamo che domandarci cosa penseranno coloro che ci stanno intorno. Smettere di aver paura degli sguardi e dei giudizi altrui è il primo passo verso una reale, completa indipendenza. Certo, le critiche non fanno piacere a nessuno, ma proviamo ad interpretare costruttivamente gli appunti che ci vengono fatti (anche se in malo modo…) e miglioreremo il nostro carattere e il modo di rapportarci agli altri.

6. Una piccola conquista al giorno: ogni mattina pensiamo alla giornata che ci aspetta, fissando un piccolo obiettivo da raggiungere entro la sera; può essere anche un’inezia, l’importante è che sia un mini-obiettivo giornaliero. La sera ci sentiremo soddisfatte per la piccola conquista raggiunta e piano piano acquisteremo maggiore sicurezza.

7. Carpe diem, mai dormire sugli allori!: nei momenti no, un animo sensibile tende ad abbandonarsi alla tristezza e a volte anche all’autocommiserazione: chi di noi  non ha vissuto un pomeriggio a piangere sul divano, complici anche gli ormoni o a domandarsi il perché di tutta la sfortuna? Impariamo a reagire con grinta alle avversità, l’azione è la forza motrice del cambiamento e soprattutto del successo.

In fondo, la vita è come uno specchio, se sorridi sei più bella e ti sorriderà a sua volta!