Cosa mi metto? Le amletiche incertezze delle donne

0
119

auto

 

Cosa si nasconde dietro alle eterne indecisioni delle donne su cosa indossare. Scopriamolo insieme

 

Ogni mattina in ogni casa dove abiti una donna, si consuma un dramma, un dubbio amletico che può portarci via anche mezz’ora prima di andare al lavoro, un gigantesco punto interrogativo all’inizio della nostra giornata: cosa mi metto?

Quel dubbio sottile che si insinua nel nostro inconscio già dalla sera prima e che continuiamo a rimandare mentre ci strucchiamo, quando ci mettiamo a letto, quando apriamo gli occhi e anche durante la doccia. Fino al faccia a faccia con il guardaroba, croce e delizia di ogni donna.

Ma com’è possibile che il nostro armadio strabordi letteralmente di pantaloni, gonne, abiti, tuniche, magliette e quant’altro e ciò nonostante il dubbio persista? La scelta a volte può rivelarsi davvero complicata. Un abbinamento sbagliato può tornare a tormentarci anche mentre camminiamo per strada: all’improvviso ci specchiamo in una vetrina pensando “Ma con questo top non era meglio l’altro paio di jeans?”.

All’origine di questo “pallino” quotidiano di noi donne non c’è un’atavica indecisione, né alcuna superficialità di agire.
Per comprendere l’importanza di una scelta del genere, dobbiamo contestualizzare quello che la scelta dell’abito significa per il sesso femminile.

Una donna può vestire in un milione di modi differenti e ognuno di quei modi desterà in noi stesse e negli altri sensazioni, emozioni e reazioni diverse. Un vestito rosso ci trasforma in super fascinose, un paio di pantaloni neri e una camicia invece in una donna in carriera, un jeans e un top vivace ci faranno infine apparire energiche e alla mano.

265712446735521970_qhLsNZPa_c

L’abbigliamento per ogni donna è una seconda pelle e come tale esprime esattamente la natura e lo stato d’animo di chi lo indossa. Un abito è un mezzo di espressione al pari delle note per un musicista o i pennelli per un pittore. La tela sulla quale esprimiamo la nostra anima è il nostro stesso corpo. 

Ogni capo, ogni accessorio, ogni tratto di make up porta con sé un preciso veicolo di espressione del nostro io interiore: ogni elemento del nostro look dichiara la nostra identità di donna in modi diversi.

Prepararsi è difficile proprio per questo: se al lavoro dovremo essere ligie e preparate, opteremo per un sobrio tailleur, ma se prevediamo un’uscita a casa di amici, sicuramente metteremo qualcosa di casual e meno formale, per paura di sembrare persone che si prendono troppo sul serio.

La scelta mattutina è così complicata proprio perché guardando l’armadio, in realtà non ci chiediamo cosa vogliamo indossare. Quel “cosa mi metto?“, infatti, in realtà è un “cosa vogliamo essere”.

Quattro sono i punti cardinali entro i quali operiamo la scelta dell’outfit:

Il desiderio di far apparire al meglio le nostre potenzialità

La consapevolezza di ciò che effettivamente possiamo indossare in base al nostro corpo e alle circostanze

Come ci piacerebbe davvero essere

E il timore del giudizio di chi ci guarda.

Coniugare sapientemente questi principi per riuscire a concepire un outfit perfetto ogni mattina è molto complicato. Dovremmo metterci davanti allo specchio e interrogarci su chi siamo, cosa vogliamo e cosa invece possiamo ottenere. Oltre a dover fare i conti con le circostanze della giornata che ci attende: un colloquio di lavoro, una riunione, una capatina al supermercato, una corsa al parco; insomma una serie di eventi ognuno dei quali richiede un’identità ben precisa da “indossare”.

Spesso capita di svegliarci di malumore. Siamo donne e accogliere il nostro corpo a volte può rivelarsi difficile: così capita che ci svegliamo e ci specchiamo coi capelli arruffati e la voglia di elaborare qualcosa di perfetto da mettere è poca. Così indossiamo un total black da lavoro e andiamo in ufficio con l’umore perfettamente in tono con i nostri abiti.

L’importanza dell’influenza inversa degli abiti su di noi non va mai sottovalutata però: anche in quelle che sembrano giornate “no”, indossare un particolare allegro o colorato, uno smalto vivace o un top sgargiante, faranno si che gradualmente durante la giornata il nostro umore migliori. I colori trasmettono allegria a chi ci osserva e inconsapevolmente riporteranno un bel sorriso anche sulle nostre labbra.

Quindi in quel “cosa mi metto?” infiliamoci sempre qualcosa di colorato e brioso.