venerdì, luglio 3, 2020
Home Blog Page 2

Magnesio: perché è così importante

0

[dropshadowbox align=”left” effect=”perspective-left” Yoga-at-the-Beach-007width=”250px” height=”” background_color=”#ffffff” border_width=”2″ border_color=”#060606″ ]Tutti i benefici del magnesio per il corpo e per la mente[/dropshadowbox]

Quando si tratta di cura del nostro organismo, sappiamo bene di dover tener conto di molte sostanze naturali che ci aiutano a mantenerci forti e sani. Dalle vitamine fino ai sali minerali come il potassio e lo zinco: ogni composto ci aiuta in un senso diverso a mantenere il benessere del nostro corpo. Sappiamo ad esempio che una carenza di vitamina C farà scendere le nostre difese immunitarie, come una carenza di calcio renderà le nostre ossa e i nostri denti più fragili e così via.

Ciò che molti ignorano, però, è la grande importanza del magnesio per l’organismo.

Ricavato principalmente dall’estrazione del sale, il cloruro di magnesio è un composto minerale conosciuto da molti per la sua funzione di coadiuvante digestivo solubile. Ciò accade perché la struttura molecolare del magnesio ha sulle nostre cellule un effetto “corroborante” che ne stimola l’attività e favorisce il ricambio cellulare. Fondamentale anche nella sintesi enzimatica e proteica e nei processi digestivi e di assorbimento dei nutrienti di ogni organismo.

Il magnesio aiuta il nostro corpo a funzionare meglio e a difendersi.

StanchissimaUn’assunzione moderata e continuativa di cloruro di magnesio, contribuisce significativamente alla metabolizzazione dei carboidrati semplici e complessi assunti nella dieta mediterranea, regola l’immissione di insulina nel sangue e aiuta lo smaltimento delle scorie attraverso la produzione di urea e acido urico.

Comunemente usato anche come panacea contro i disturbi dell’attenzione e degli stati ansiosi, il magnesio rilassa l’attività cerebrale sospendendo le cellule neuronali sovraccaricate da panico  o iperattività. In questo modo aiuta la concentrazione ristabilendo man mano livelli di pressione e insulina regolari.

Molte persone soffrono di dolori ossei non localizzati accompagnati da un vago stato di stanchezza perenne. Questi sintomi possono essere riconducibili a mali stagionali, ma spesso il calcio presente nelle ossa non viene controbilanciato dalla presenza di magnesio sufficiente nell’organismo e questo porta il corpo a scompensi chimici che si traducono in stanchezza e dolori ossei.

Molti malesseri sono causati da una carenza cronica di magnesio, soprattutto perché più del 90% della popolazione non assume questo minerale a sufficienza.

Più genericamente un’assunzione regolare e moderata di magnesio facilita il metabolismo e purifica l’organismo stimolando l’attività cellulare buona e contribuendo a mantenere lo stato di buona salute.

La quantità quotidiana di magnesio raccomandabile per un uomo adulto, si aggira intorno ai 350 mg, mentre per la donna non supera i 300 mg.

Essendo un sale “di scarto” derivato dall’estrazione del cloruro di sodio, il magnesio è spesso ignorato, sottovalutato e difficile da reperire.

Frutta-secca-magnesioPochi sono gli alimenti che lo contengono naturalmente, tra questi soia, mandorle, cacao e sesamo, ma in percentuali così minime che ci si dovrebbe rimpinzare solo per raggiungere una media accettabile.

Molti assumono invece integratori alimentari ad hoc, in forma solubile o in capsule, che garantiscono un’assunzione regolare e continuativa. Integratori di cloruro di magnesio si possono trovare sia in erboristeria che nelle farmacie ben fornite.

Trattandosi di un elemento naturale, non presenta controindicazioni o effetti collaterali, anche se un’assunzione esagerata può portare (come nel caso di qualsiasi altro alimento o minerale edibile) effetti indesiderati come nausea o iperattività intestinale.

Attenzione infine se ci ammaliamo spesso e fuori stagione: una carenza cronica di magnesio spesso si rivela con l’abbassamento del sistema immunitario e la fragilità dell’organismo nei confronti degli agenti esterni: a volte è necessaria una piccola cura di magnesio per riuscire laddove le vaccinazioni annuali falliscono.

E’ il momento ideale per fortificare il nostro corpo e il nostro sistema immunitario prima che arrivi il freddo a chiuderci in casa!

 

 

Sei ancora single? Ecco svelato il perché

0

[dropshadowbox align=”left” effect=”perspective-left” width=”215px” height=”” background_color=”#ffffff” border_width=”2″ border_color=”#c5210e” ]Se non hai ancora trovato la tua anima gemella, il motivo potrebbe essere questo. Scoprilo, analizzati e chissà… forse il tuo lui è già dietro l’angolo[/dropshadowbox]

580437_10151558058085415_876894429_nLo so qui si percorre una strada tortuosa e accidentata. Il fenomeno single al giorno d’oggi dilaga come un virus impazzito. Donne belle, affascinanti, in carriera e solari che, per un misterioso gioco del destino, non riescono a trovare la loro anima gemella e neppure qualcuno che vagamente gli somigli.

Ma qual’è la causa di questa sorte infame? Sarà che per ogni uomo ci sono sette donne? o perchè gli uomini veri e affascinanti sono sempre meno?

A parte le cause appena esposte, non sempre l’essere ancora single dipende dagli altri. Il motivo, infatti, può celarsi dentro di noi e da come ci poniamo nei confronti dell’altro sesso e della relazione in generale.

524524_643218352378050_999930702_n

Ecco gli identikit delle donne che fanno fuggire gli uomini a gambe levate. Analizziamoli e se scopriamo che in uno di questi ci ritroviamo, invece di abbrutirci come Bridget Jones o credere di non essere al’altezza o desiderabili, aguzziamo l’ingegno e cerchiamo di rimediare.

9667416e84cb756b19d0a6ab3164ef40LA DONNA TROPPO ESIGENTE E PERFETTINA – E’ la tipica donna molto attaccata alle sue abitudini e che non desidera che altri invadano i suoi spazi. Tende inoltre a prevaricare in modo che si faccia sempre come dice lei, così mortificando l’iniziativa dell’altro sesso. Se ti rivedi nella donna esigente e perfettina il consiglio è di mollare la presa e smussare gli angoli: cerca di essere meno esigente e di aprirti al dialogo. Non sempre quello che vuoi fare tu è giusto e scoprirai che lasciarti trascinare dall’iniziativa altrui potrebbe rivelarsi più entusiasmante di quanto credi.

9e513362a5e4bce82d243e91f3920820LA DONNA FORTE – E’ la donna che non vuole fare trapelare le proprie debolezze. Il tipico maschio in gonnella, imponente, sempre al centro di ogni situazione, all’altezza e sicura di se stessa. Questa figura di donna al giorno d’oggi è sempre più diffusa, grazie all’autonomia economica e ai vertici sociali e lavorativi conquistati negli anni in nome della parità, ma a discapito delle relazioni affettive purtroppo. Questo atteggiamento, infatti, terrorizza non poco gli uomini, in quanto si sentono spodestati del loro ruolo di “sesso forte”. L’uomo non è ancora preparato a fronteggiare i cambiamenti di ruolo e non credo che la parità debba necessariamente determinare questo cambiamento. La donna deve rimanere tale, con la sua femminilità e la dolcezza che la contraddistingue, per far si che l’uomo possa sentirsi attratto da lei e manifestare ancora l’atavico istinto di protezione. Questo non vuol dire che si deve mettere da parte la forza e la sicurezza, è sufficiente infatti non perdere mai quelle peculiarità tipiche della donna d’altri tempi, pur continuando ad essere donne in carriera e sicure di noi stesse. Immaginate il fascino che è in grado di trasmettere una donna così agli occhi dell’uomo! Leggi anche LA FEMMINILITÀ DEL TERZO MILLENNIO: COSA È CAMBIATO IN NOI?

2c4f8d729b430cb8fc8f753918076466LA DONNA PAUROSA – Quante donne, dopo una relazione finita male, vengono assalite a tal punto dalla paura di soffrire ancora, da non riuscire a fidarsi di un altro uomo e ad iniziare una nuova storia d’amore? Credo che un po’ tutte, chi più chi meno, siamo state colte da questo timore proferendo la tipica frase “basta non mi fidanzero’ mai più!”. Questo è però un sentimento che non deve travolgerci. Dobbiamo continuare la nostra vita, voltare pagina e pensare che non tutti gli uomini sono uguali. Cerchiamo, quindi di metabolizzare il nostro dolore dandoci del tempo per riflettere e poi STOP. Non possiamo lasciare che un uomo che non meritava neppure di guardarci in fotografia pregiudichi la nostra serenità anche per gli anni a venire. Quindi… ora alzati, vestiti, vai fuori e non mollare mai!!

LA DONNA VOLUBILE – Questa è la tipica donna che non riesce a mantenere un rapporto stabile e duraturo. Si butta a capofitto nella storia nel periodo iniziale, per poi allentare la presa e i sentimenti in men che non si dica. Consiglio: riflettete su ciò che volete realmente prima di intrecciare una relazione e soprattutto non fatevi travolgere dall’insicurezza. Spesso la donna volubile cambia idea molto facilmente anche perchè ritiene che una volta conquistato l’uomo, quest’ultimo sia uno sfigato per stare con lei. Cerchiamo quindi di lavorare sulla nostra autostima.

article-0-003B248100000258-345_468x353bridget-jones-singleLA DONNA SCIATTA – E’ la tipica donna che non valorizza la propria femminilità: esce di casa malvestita, senza trucco, spettinata, convinta che l’uomo debba apprezzarla per le sue doti interiori. Svegliati sciattona… anche l’occhio vuole la sua parte!! Tu ti sentiresti attratta dal tipico uomo da spiaggia in pantaloncini, calzini bianchi corti e saldali francescani?? E allora andiamo su!!! Esci e vai dal parrucchiere, comprati un vestito sexy e risalta i tuoi occhi con un bel makeup, magari facendoti consigliare da qualche amica. Vedrai che in men che non si dica qualcuno busserà alla tua porta.  

Ecco le 6 fobie più assurde di sempre

0

Le fobie sono delle paure quasi innate ma in realtà inconsce che si manifestano il più delle volte nelle donne. Anche l’uomo soffre di alcune fobie specifiche ma uno studio ha dimostrato come a soffrire di determinate fobie, siano il più delle volte le donne.

Effettivamente se ci pensiamo su un istante, sono le donne ad essere “per natura” molto ansiose e che, in genere, guardano sempre al di là del proprio naso, preoccupandosi, il più delle volte, senza motivo.

Di fobie famose, ne esistono parecchie:

Nicole Kidman, la famosa attrice, ha la fobia delle farfalle; il calciatore Beckham deve posizionare le scarpe e gli altri oggetti in maniera schematica prima di andare a letto. Il disordine lo spaventa.

Questo per dire che esistono davvero tante fobie, ad esempio ecco le più famose:

  • la paura degli spazi aperti (agorafobia)
  • la paura ad esempio dei gatti (ailurofobia)
  • la paura di volare (aviofobia)

Potremmo continuare l’elenco all’infinito, ma con questo articolo vogliamo mettervi a conoscenza delle fobie più assurde, che magari non tutti conoscono.

LE 6 FOBIE PIU’ STRANE DI SEMPRE

1. La fobia dei vestiti: esistono persone che a seguito di un trauma, non amano indossare abiti. Questo non vuol dire che sposano la filosofia nudista, piuttosto sono persone che amano vestire molto largo e con tessuti che non segnano. Queste persone, il più delle volte, ha subito un trauma (una dermatite, forte prurito e simili) innescando la fobia.

2. Avere la fobia della suocera (ci teniamo subito a precisare che non si tratta di uno scherzo). Questa fobia esiste e si manifesta in quelle persone che hanno avuto delle esperienze davvero negative con la suocera. Ma accade anche all’improvviso, anche in quelle persone che non hanno mai subito traumi.

3. Paura dei veicoli: macchina, auto, moto, scooter è la paura di tutti i mezzi in movimento. Questa seppur strana è una di quelle fobie molto diffuse che si placa con il classico effetto placebo, soprattutto quando per effettuare anche brevi tragitti, si fa ricorso alla pillola per il mal di auto, mal di nave ecc ecc.

4. Adesso è il momento della tricofobia ossia la paura di perdere i capelli: sono molti i giovani che passano molto tempo davanti allo specchio pensando a quando sarà strano perdere i capelli. Queste persone si toccano sempre le punte dei capelli e controllano spesso il cuscino per capire la gravità della loro situazione, del tutto irreale.

5. Pensate un po’ esiste anche la paura dei giovani. Si chiama Efebofobia e riguarda giovani e meno giovani che hanno paura dell’esuberanza di altre persone giovani. Amano quindi vestire da vecchi ed evitare in tutto  e per tutto di interagire con quelli che per loro, risultano essere una fonte di pericolo. Amano restare chiusi in casa e reputano assurdo la vita condotta anche dagli adolescenti, ritenendola molto pericolosa.

6. Infine chiudiamo con una paura anch’essa molto diffusa, la scopofobia ossia la paura di essere visti da altre persone. Essere guardati, osservati, fissati anche se involontariamente, è per queste persone forte sintomo di disagio. Chi soffre della scopofobia non frequenta posti affollati, piuttosto ama i luoghi in cui le persone si concentrano su altro, vedi cinema, Biblioteca, Musei.

7 modi in cui Facebook e Twitter ti influenzano

0

Avete mai provato a calcolare quanto tempo dedicate ogni giorno ai social network? Tra computer e smartphone è davvero tanto e non dovrebbe quindi stupirci apprendere che alcuni di questi spazi virtuali hanno già influenzato la nostra vita più di quanto non potessimo immaginare. A farcelo notare è il sito americano Healt: non si può dire che si tratti sempre di un’influenza negativa ma, come ogni medaglia, sono due le facce.

Ecco i 7 modi in cui Facebook e Twitter ti influenzano

  • Ti fanno sentire meno sola – Quando si partecipa attivamente alla vita dei social network si può anche costruire un’esperienza positiva. Lo dice uno studio pubblicato su Social Influence. I ricercatori hanno osservato un gruppo di volontari divisi in due gruppi: uno dei due ha continuato ad usare Facebook normalmente, l’altro si è limitato a guardare e basta, senza interagire in alcun modo. Risultato? I partecipanti rimasti inattivi si sono sentiti esclusi e meno importanti.
  • Ti fanno diventare gelosa – Non ci riferiamo soltanto al partner, ma anche agli amici: ogni utente tende a confrontare la propria vita con quella dei suoi contatti, in un fenomeno che i ricercatori tedeschi chiamano “spirale di autopromozione e invidia”.
  • Ti possono salvare in caso di emergenza – I social network possono essere utili per scambiarsi informazioni o tenersi in contatto durante momenti di emergenza.
  • Ti aiutano a smettere di fumare – Trovare un gruppo di persone con il nostro stesso problema (in questo caso, il vizio del fumo), può darci una spinta in più per cambiare.
  • Influenzano l’immagine che hai del tuo corpo – Questo è uno dei rovesci negativi della medaglia. Una ricerca statunitense ha dimostrato che più tempo una donna passa su Facebook, più tende a considerarsi negativamente da un punto estetico, a causa del confronto con le altre.
  • Allargano le tue vedute – Lady Gaga ha su Twitter circa 43 milioni di follower: una piccola comunità che condivide informazioni e consigli e con cui la stessa cantante ha instaurato un rapporto molto stretto.
  • Ti aiutano in caso di malattie – Poco tempo fa si è molto discusso di un episodio avvenuto in Tennessee. Una mamma ha pubblicato su Facebook la foto della sua bambina e due amiche le hanno fatto notare che c’era qualcosa di strano in un occhio. In seguito alla “segnalazione” e ad alcuni controlli, il medico ha diagnosticato alla piccola la malattia di Coats, patologia che può anche portare alla cecità, consentendo di curarla in tempo.

Come fare la treccia a cerchietto: guida facile

0

Quante volte vi siete chieste come fare la treccia a cerchietto? Ecco, me lo sono chiesta anche io e proprio per questo ho creato un tutorial per essere davvero al top con la treccia a cerchietto in pochi minuti. Seguitemi passo dopo passo per vedere il risultato finale:

Cosa sapere prima di fare la treccia a cerchietto:

  • La treccia a cerchietto va bene sia per i capelli corti che lunghi
  • E’ possibile realizzarla sia nei capelli ricci, lisci che mossi
  • Si consiglia di lavare prima i capelli per la buona riuscita dell’acconciatura
  • E’ possibile realizzarla anche con ciocche di capelli finti.

Cosa occorre:

  • Pettine
  • Forcine o elastico dello stesso colore dei capelli

Come fare la treccia a cerchietto in tre semplici passaggi

  • Prendete una spazzola e pettinate per bene i capelli. Prendete la ciocca da destra e create una striscia orizzontale che va da orecchio ad orecchio. Legate indietro la parte di capelli che non occorrono.
  • Pettinate la ciocca presa all’altezza dell’orecchio destro e create in orizzontale la vostra treccia lavorando verso sinistra.
  • Adesso legate la punta della vostra treccia ad una ciocca di capelli nascosta, accanto all’orecchio sinistro, e abbiate cura di ricoprire bene la parte di unione (fra ciocca e treccia) per fissare bene il cerchietto e nasconderlo per dare quell’effetto magico e naturale. Potete fissare la punta della treccia con una forcina ma anche con elastico dello stesso colore dei capelli.

GUARDA LA FOTO

Forcine treccia a cerchietto

 

Il gioco è fatto.

Se amate avere i capelli alla moda forse vi potrebbe  interessare anche questo bellissimo tutorial per creare una fantastica treccia laterale a spina di pesce: come fare la treccia a spina di pesce.

Come fare la treccia a spina di pesce (VIDEO)

0

Crea la tua treccia a spina di pesce

Ecco un tutorial che mostra passo dopo passo come creare una elegantissima treccia a spina di pesce. La famosa You Tuber (il suo nome d’arte è PepperChocolat84 – potete cercarla online e seguire i suoi consigli sul makeup) mostra come fare una bellissima treccia laterale e, al contempo, come abbinare un trucco autunnale alla stessa treccia. Il tutorial è secondo noi, molto bello. Buona visione.

I 10 errori di bellezza più frequenti

0

La bellezza è anche (se non soprattutto) una questione di dettagli. Sapevi che ci sono alcune abitudini, alle quali possibilmente non dai neanche troppo peso, che tuttavia lasciano il segno? E’ il momento di scoprire i 10 errori di bellezza più frequenti commessi dalle donne, per prevenirli e giocare d’anticipo!

Gli errori di bellezza che non devi commettere

  • Utilizzare creme e prodotti anti-età quando si è ancora troppo giovani – In alcuni casi si pensa che un utilizzo preventivo dei prodotti anti-age faccia bene alla pelle. In realtà, è sempre meglio utilizzare le creme giuste, senza precorrere i tempi. Meglio lasciare tutto ciò che è anti-età per quando se ne avrà realmente bisogno!
  • Non struccarsi prima di andare a dormire – Soprattutto al termine di una giornata molto stressante o dopo una serata terminata molto tardi, l’unica cosa che si vorrebbe è andare a letto. Bastano solo due minuti per struccarsi e lasciare la pelle libera di respirare: vi ringrazierete la mattina dopo.
  • Non badare alla scadenza dei prodotti per il make up – Su ogni prodotto c’è una piccola icona a forma di vasetto, che indica la validità del prodotto a partire dall’apertura. Non sottovalutare questa indicazione se vuoi avere prodotti sempre efficaci e non dannosi per la tua pelle.
  • Esfoliare troppo la pelle oppure non esfoliarla affatto – La virtù sta nel mezzo: aiutare il ricambio cellulare e fare respirare la pelle applicando uno scrub una volta a settimana va bene, ma esagerare può rendere la pelle eccessivamente secca.
  • Applicare il balsamo su tutta la capigliatura – La maggior parte delle donne tende ad applicare il balsamo come lo shampoo, dalla radice alle punte. In realtà, ad averne davvero bisogno sono soltanto le punte: oltre a sprecare prodotto, applicare il balsamo sulle radici può fare perdere volume ai capelli e farli apparire unti.
  • Spruzzare il profumo anche sui vestiti- Il profumo può macchiare la stoffa, le cui fibre potrebbero anche conferire al profumo un odore poco gradevole. Le fragranze sono state create per interagire con il calore della pelle.
  • Trascurare il collo – Ammettiamolo: quante di noi curano anche la pelle del collo? Proprio in questo punto, invece, la pelle può essere più delicata e necessita quindi di attenzioni.
  • Utilizzare la crema idratante sbagliata – C’è un motivo se ne esistono così tanti tipi in commercio. Anzitutto, è importare dare la pelle la giusta idratazione, senza dimenticare il prodotto più adatto.
  • Conservare i prodotti per il make up nel luogo sbagliato – Per mantenere al meglio i prodotti, conservali in un luogo fresco, asciutto e buio, al riparo da polvere e muffe, evitando gli ambienti troppo caldi e umidi.
  • Applicare lo smalto per unghie senza base – Non si tratta soltanto di fare durare di più la manicure, ma anche di impedire che le unghie possano ingiallirsi o macchiarsi.

Video tutorial trucco elegante in 10 minuti

0

 

Ecco un video tutorial della simpatica Clio MakeUp che mostra come curare il proprio aspetto con un trucco elegante pronto in 10 minuti. D’altronde il trucco diventa un problema al mattino, quando non si ha molto tempo  a disposizione. Si va sempre di corsa e si tralascia il trucco, auspicando in tempi migliori.

Io ad esempio dedico più tempo al trucco quando esco per un aperitivo o per una cena, insomma, quando ho molto più tempo a disposizione. Proprio per questo mi sono ripromessa di scovare in rete un video tutorial per effettuare un trucco elegante in 10 minuti e conservarlo per le occasioni più importanti.

Vi piace?

[youtube_sc url=”http://youtu.be/NNg62OT9kHI?t=1m21s”]

Shopping Online: 3 siti da tenere sotto controllo

0

Fare shopping online nel modo giusto non è per tutti.

Ci sono persone che sono talmente avvezze allo shopping che possono passare… allo step successivo, quello appunto dello shopping online.  E’ vero, acquistare un vestito, un cappotto o peggio un paio di stivaletti in uno store online non è semplice. Solo chi ha davvero “l’occhio fino” può farlo.

Per questo, in questo articolo, vogliamo darvi alcuni consigli utili per effettuare del sano shopping online, citandovi anche gli store più di tendenza del momento.

ABC dello Shopping Online

  • Munirsi di una carta di credito dedicata agli acquisti online
  • Cercate di avere le idee chiare sulla tipologia di shopping da effettuare
  • Mai fare shopping per noia (si rischia di acquistare capi assolutamente inutili)
  • Abbiate cura di provare modelli simili nei negozi in centro della vostra città, per avere idea di come un vestito veste o di come calzino un paio di scarpe.
  • Organizzatevi con la consegna: “il corriere non bussa mai due volte”.

 

3 siti web per acquistare abiti fashion a basso prezzo

shopping-online_650x447

Io li trovo davvero interessanti… voi cosa ne dite?

 

 

 

Tre errori commessi dalla donna innamorata

0

“Essere una donna è un compito terribilmente difficile,
visto che consiste principalmente nell’avere a che fare con uomini”
(Joseph Conrad)

E’ difficile parlare con l’altro. E’ difficile relazionarsi con successo con una categoria, quella maschile, che spesse volte non la pensa come la pensano le donne. Ma non è un problema di principio. E’ tutta una questione di essenza. Le donne  sono diverse dagli uomini e viceversa. Viviamo sullo stesso pianeta ma gli uni si differenziano dagli altri per una questione di chimica.

A ragion del vero, ci sono alcuni argomenti che solo l’uomo sa fare, come ci sono altri argomenti, che la donna ama affrontare. Spesso questi mondi non si incontrano mai. Quando invece si incontrano (anche solo poche volte) è possibile instaurare una relazione con l’altro.

E’ difficile, certo! Soprattutto se oltre alla chimica, la donna esagera con i tre errori commessi in presenza di un partner ipotetico. Errori che fanno innescare nell’uomo quell’atteggiamento di supremazia che tanto ci fa star male.

Vediamoli insieme per capire sino a che punto è possibile evitarli.

  1. Il primo errore della donna è dare troppo:

Dare troppo in amore

La donna è capace di fare tanto (anche di distruggere involontariamente un rapporto). Per questo quando pensa di aver trovato l’uomo ideale, si lascia andare con l’esagerazione, spaventando (e destabilizzando) l’uomo che per natura vede la donna… come un contorno piuttosto che come pilastro della sua esistenza.

E’ come se la donna avesse due opzioni:

  • la prima, quella di vivere la vita con serenità senza forzare la mano, aspettando che magari che sia lui a fare la prima mossa…
  • la seconda consiste invece nel vivere freneticamente, cercando di provocare episodi per forzare le emozioni (non importa sapere se le emozioni in questo caso siano positive .. l’importante è che ci siano).

Il risultato è l’aumento esponenziale delle attese da parte della donna e di conseguenza l’insoddisfazione personale e del partner che sembra “non seguirci” più.

  1. Il secondo errore è quello di voler diventare la sua migliore amica:

amici

Premesso che, in termini di amicizie, l’uomo permette paradossalmente solo quella con persone dello stesso sesso. Fra uomini e donne, non può esserci amicizia. L’unica “amicizia” che sopportano è quella della madre (se così può essere definita).

La donna commette spesso anche questo errore. Cerca di entrare con molto rumore nella vita dell’uomo che per natura ha bisogno di tempo per fare tutto: per sposarsi, per decidere, per parlare e per pensare.

Bisogna partire dal presupposto che la donna è molto più efficace rispetto all’uomo ed è anche molto più resistente (non per questo è la donna a diventare mamma e non il contrario). Diventare amica del proprio partner significherebbe manipolarlo. Avere una donna per amico, significherebbe essere buttato in un angolo e decidere in fretta, ogni cosa, per te e per lui.  La compagna in questo modo smetterebbe di essere moglie e amante e la sensazione non è bellissima, almeno per lui.

  1. Il terzo errore è la paura di svelare le proprie emozioni:

nf_message_in_a_bottle_0419

La donna spesse volte ne commette di tutti i colori e nella maggior parte dei casi, è lei l’unica responsabile dei suoi stessi mali. Si perché sono sicura, che anche a voi sarà successo mille volte di ritrovarvi a commettere l’errore 1 e 2 e, per paura di perderlo, alla fine vi comportate come al punto 3, ossia nascondendo i vostri reali sentimenti. Mai scelta fu così sbagliata.

La regola per tenere a se un uomo è esattamente l’opposto del punto 1 e 2. Quindi vivere serenamente e non forzare la mano. Ma soprattutto esprimere l’amore che si prova quando se ne ha il desiderio.