Collant smagliati? Riciclali così

0
107

collant rottiA tutte le donne nella vita sarà capitato di ritrovarsi con i collant smagliati. Bene, non gettateli, perchè potrete riciclarli e realizzare oggetti davvero utili e sorprendenti. Leggete i dieci suggerimenti.

1) Un’idea davvero pratica potrebbe essere quella di riutilizzare i collant come paraspifferiPer farlo basta ritagliare una delle gambe dei collant, rimuovere la punta del piede e la parte superiore e imbottirla con qualsiasi tipo di materiale morbido, anche vecchio e annodare alle due estremità.

2) Se volete dare maggiore sfogo alla creatività potete provare a fare delle collane o dei bracciali utilizzando alcune parti dei collant, magari realizzando delle piccole fascette da cui creare i vari intrecci.

3) Un’altra idea riciclo è quella di creare dei fiori o delle composizioni, formando i petali con il ferro filato che andranno poi rivestiti con il collant da fissare con ago e filo. In rete esistono molte guide che mostrano il procedimento.

corona-riciclart

4) Altra idea creativa è quella di realizzare una ghirlanda praticamente a costo zero. Vi occorreranno: collant colorati che non si usano più, ovatta sintetica o cotone, filo di lana, nastrini di bomboniere o confetti, colla a caldo o cucitrice, ago e filo. Il procedimento è molto semplice. Basta tagliare le calze eliminando la parte del piede e del busto, ottenendo così due tubolari da imbottire con ovatta. Unite poi le due estremità dei tubolari per formare un cerchio e fissateli tra loro con il filo di lana facendo una strozzatura. Altre strozzature vanno fatte a intervalli regolari su tutto il cerchio ottenuto. Realizzata la base, ora decorate la ghirlanda come più vi aggrada e con i colori che preferite, applicando con la colla a caldo o con ago e filo le decorazioni che avete scelto (nastrini, fiori di lana cotta ecc). Per appendere la ghirlanda potete utilizzare un piccolo gancio o fissare alla ghirlanda un nastro colorato.

5) I vecchi collant possono essere utili anche per proteggere i nostri capi delicati in lavatrice, creando una sorta di sacchetto protettivo, oppure per stendere un maglione al posto delle mollette, che lo rovinerebbero. Potete, infatti, passare il collant in tutta la sua lunghezza da una manica all’altra e poi applicare le mollette sul suo tessuto.

6) Perché non realizzare un portasapone? Mettete il sapone o residui di saponette all’interno del collant. E’ perfetto anche come spugna da passare direttamente sulla pelle.

7) Avreste mai pensato che i vostri collant potessero essere utili anche nell’orto? Ebbene, potete proteggere i vostri ortaggi da insetti e piccoli animaletti, soprattutto se sono zucche, angurie e meloni, oppure potete ottenere delle piccole striscette, perfette per legare le piante alle bacchette di supporto.

8) Altro utilissimo consiglio su come riciclare i collant riguarda le scarpe e la loro lucidatura. Nulla si rivela, infatti, più efficace del nylon per lucidare le superfici in pelle. Passate la crema sulle scarpe con la spazzola, fate asciugare e lucidate con un collant pulito. Le vostre scarpe brilleranno!

9) Potete riciclare i collant anche utilizzandoli come sacchettini deodoranti, dove fare essiccare lavanda, rosmarino e altre erbe aromatiche da mettere successivamente dentro gli armadi e i cassetti per profumare gli abiti e la biancheria. Vi consiglio di ritagliarli ai lati e fare due nodi a mo di caramella.

10) Ed infine, utilizzate il vostro vecchio collant come settacio. Grazie alla sua trama, infatti, è possibile setacciare ingredienti che devono essere polverizzati in modo impalpabile.