Chirurgia estetica invasiva… Addio!

0
58

Tow beautiful sexy women[dropshadowbox align=”left” effect=”perspective-left” width=”210px” height=”” background_color=”#ffffff” border_width=”1″ border_color=”#f1f0f1″ ]STOP alla chirurgia estetica invasiva e dolorosa. OGGI per mantenersi giovani è sufficiente sottoporsi a questi trattamenti… BEATO PROGRESSO![/dropshadowbox]

Una volta, quando si parlava di chirurgia estetica, l’opinione delle donne (e sempre più degli uomini) si divideva in due fazioni opposte: chi era cosciente e contenta di andare sotto i ferri pur di dimostrare fino a dieci anni in meno e chi, invece, al solo pensiero di sottoporsi a trattamenti dolorosi e ai tempi di degenza, sceglieva di lasciare che la natura facesse il suo inesorabile corso.

Leggi anche: Botoxmania: quando la crema non basta

1363348378443Certo, prendersi cura della pelle del viso è un dovere di tutte e la differenza tra un viso curato e uno trascurato si nota subito. Una corretta idratazione è il primo e più importante passo per convivere bene con il proprio viso il più a lungo possibile.

Sappiamo però che le creme non fanno miracoli: magari possono ritardare il processo di invecchiamento cellulare e distendere il tessuto epiteliale, ma ad un certo punto anche la pelle più idratata e curata deve arrendersi all’avanzare del tempo e della forza di gravità.

La chirurgia estetica propriamente detta è comunque un procedimento medico invasivo e che comporta tempi di degenza ancora lunghi e dolorosi. Così, anche grazie all’instancabile ricerca della perfezione meno dolorosa possibile, oggi è possibile sottoporsi ad efficaci trattamenti molto meno invasivi, grazie a sofisticate tecnologie volte a contrastare i segni dell’età sul nostro viso.

Vediamo quali sono.

TI PUO’ ANCHE INTERESSARE:

GUERRA ALLE RUGHE: COSMETICI O CHIRURGIA? DALL’ORIENTE LE ORIGINALI ALTERNATIVE

Trattamento con ossigeno iperbarico

ossigeno iperbarico

Cura anti età prediletta delle star di Hollywood, annovera tra i suoi fans addirittura una stella del calibro di Madonna. Il principio base di questo trattamento non invasivo e neppure doloroso, sta nel fatto che, in determinate condizioni di pressione (da cui appunto il termine “iperbarico”), il livello di ossigenazione nel nostro organismo sale, con la conseguenza che i tessuti, essendo più ricchi di ossigeno, si rigenerano con molta facilità.

Come funziona?  Un’apparecchiatura elettronica simula, a contatto con la pelle, le condizioni atmosferiche di una camera iperbarica, stimolando l’ossigenazione naturale del viso e la riproduzione cellulare di tutti gli strati di epidermide in associazione ad un siero composto da sostanze idratanti e antiossidanti, tra le quali l’acido jaluronico.  

Sin dalla prima seduta, decisamente piacevole e rilassante, le rughe sottili del viso si riducono e la pelle appare visibilmente più idratata, luminosa e tonica. 

Le zone che possono essere trattate con questa innovativa tecnologia sono il viso, il collo, il decolletè e le mani. 

Per poter apprezzare un miglioramento sostanziale e duraturo del trattamento, occorre ripeterlo una volta a settimana per il primo mese e successivamente una sola volta al mese.

 

Biostimolazione meccanica con microfili

radiofrequenza

Molto simile all’agopuntura, questo trattamento garantisce il massimo del risultato con una limitatissima invasività dei tessuti. Con minuscoli aghi vengono inseriti nelle pieghe della pelle dei sottilissimi fili di polidiossanone (lo stesso materiale dei fili di sutura), che verranno subito dopo assorbiti dall’epidermide.

Il tessuto epidermico subisce una forte stimolazione dalla presenza di questi sottili fili e produce un quantitativo significativo di collagene, che naturalmente va a riempire le rughe dovute all’età.

Il trattamento è efficace da subito e ha una durata che va dai 6 ai 9 mesi

 

Radiofrequenza

radiofreqDal risultato molto simile al lifting chirurgico, il trattamento antirughe con radiofrequenza non è per nulla invasivo e praticamente non ha controindicazioni.

Il metodo si avvale di uno strumento che irradia nella zona da trattare, onde radio ad alta frequenza che stimolano con il calore le cellule della parte da trattare. Tramite un apposito strumento, le onde radio passano nello strato subcutaneo e accorciano leggermente i legami di collagene ed elastina, in questo modo il corpo percepisce la mancanza di questi due elementi ed inizia a produrne in abbondanza. Il collagene e l’elastina prodotti grazie alla stimolazione radio, vanno a riempire le rughe formatesi sul viso.

1320061067868 Il panorama dei trattamenti anti-age efficaci ma non dolorosi cresce di anno in anno. La tecnologia avanza  e le nostre armi per rimanere giovani aumentano esponenzialmente.

Attenzione però a non dimenticare mai che il viso è una parte del corpo come tutte le altre e che non bisogna mai prendere decisioni troppo avventate senza aver consultato il medico di fiducia prima ed un dermatologo specialista poi: la fretta non paga mai quando si tratta della nostra bellezza!

Possiamo comunque sentirci piu’ confortate al pensiero di dire addio alla chirurgia estetica invasiva… non vi pare?