Colazione… questa sconosciuta!

0
238

uno
Gli errori più comuni assolutamente da evitare per la nostra colazione.

Lo sappiamo tutte, la colazione è il pasto più importante della giornata: ci dà le energie per sostenere il dispendio calorico di una mattinata laboriosa e rinfranca il corpo (e lo spirito) dopo la nottata passata a digiuno. Tutte le diete vogliono che la colazione sia sana, bilanciata e soprattutto varia, ma molti sono gli errori che possono trasformare una colazione salubre in un pieno di grassi e zuccheri superflui dal punto di vista nutrizionale.

Vediamoli insieme


water1 Ignorare l’acqua: appena svegli molti hanno l’istinto al cappuccino o al succo d’arancia o al classico e corroborante caffè ristretto. Ma quasi nessuno si concede invece un sano, limpido bicchiere d’acqua liscia. Un bicchiere di acqua tiepida appena svegli aiuta a mitigare il senso di fame (e quindi a non eccedere una volta a tavola) e purifica l’organismo; una sana abitudine da prendere quanto prima insomma.


coffee2 Caffè ma non solo : il caffè è una bevanda stimolante senza la quale la maggior parte di noi si rifiuta di iniziare la giornata. A volte però fa bene dare una possibilità anche ad altre bevande che noi italiani per cultura snobbiamo a colazione: succhi di frutta, tè e tisane contengono una buona dose di sali minerali e vitamine (nel caso di succhi di frutta) che aiutano l’organismo a difendersi contro gli agenti esterni.


 break3 Non fermarsi per fare colazione: più di 7 milioni di italiani la mattina non fa colazione. Il dato è preoccupante, oltre che significativo. La mattina è tutto una corsa, la sveglia ai bambini, la doccia, organizzare la giornata: sedersi a tavola per consumare la colazione senza ingozzarsi in fretta e furia sembra una missione impossibile. Un’idea può essere preparare la tavola per la colazione la sera prima, sistemare la macchinetta per il caffè, il pane nel toaster e così via. Una volta sveglie sarà sufficiente accendere il fuoco e attendere che il caffè sia pronto per consumare con calma la colazione.


krapfen4 Esagerare con zuccheri e grassi: fare una colazione abbondante non significa ingozzarsi come ad un buffet matrimoniale. Molte persone, forti dell’importanza del primo pasto della giornata, giunta la mattina non indugiano e fanno il bis di cornetti e bombe alla crema, per poi sentirsi intorpiditi mezz’ora dopo e dover ricorrere subito al secondo caffè. Mai esagerare con i carboidrati a colazione, specie se si tratta di prodotti derivati da farine raffinate: l’amido contenuto nei farinacei aumenta il tasso glicemico nel sangue e porta sonnolenza in fase digestiva.



muesli5 Non assumere fibre: l’apporto di fibre a colazione è fondamentale per l’assorbimento dei nutrienti e per aumentare il senso di sazietà: un muesli ricco di cereali integrali come orzo, farro e avena con qualche mandorla, aiuterà a tenere sotto controllo la fame ed evitare gli attacchi di languorino di metà mattinata, oltre a essere un valido alleato per chi soffre di stipsi.


ymmy6 Succo? Meglio se home-made: un bel bicchiere di succo di frutta al mattino disseta e addolcisce la colazione. Attenzione però, perché i succhi di frutta industriali possono essere pieni di zuccheri raffinati e contenere una esigua percentuale di frutta. Meglio spremere qualche arancia la sera prima: 100% naturale e tanto gusto.


 bar7 Mangiare troppo tardi: moltissime persone, per la fretta e l’ansia di far tardi al lavoro, la mattina corrono in ufficio a digiuno e poi si concedono la classica colazione al bar a metà mattina, se non addirittura quando si avvicina l’ora di pranzo, perché solo in quel momento riescono a rilassarsi. Un comportamento del genere contravviene allo scopo stesso della colazione come pasto: fornirci le energie per sostenere la giornata. Consumare una colazione in tarda mattinata invece che appena svegli, ci farà digerire male ciò che mangiamo, oltre a farci accumulare calorie dopo che abbiamo speso energie durante le prime ore di lavoro.


 

 

 

LASCIA UN COMMENTO