Anno nuovo vita nuova: obiettivo benessere

0
216

wellness

Mettiamo in pratica i nostri buoni propositi. Ecco cosa fare…

Ogni anno, all’arrivo del fatidico primo gennaio, lunga e articolata è la lista di buoni propositi per i dodici mesi che seguiranno: chi si promette di essere più ordinata, chi spergiura di portare avanti una dieta, chi ancora promette una prossima iscrizione in palestra.

Molti dei buoni propositi personali per l’anno nuovo hanno una sola cosa in comune: l’obiettivo principale è quasi sempre il raggiungimento, o almeno il tentativo, di uno stato di benessere psicofisico che troppe volte sembra una chimera irraggiungibile.

Ecco qualche consiglio pratico per non lasciare nel dimenticatoio l’ottimo progetto di prenderci cura di noi stesse, indipendente dal nostro peso, aspetto fisico o cultura, perché per amarsi non c’è mai abbastanza tempo!

Conosci e riconosci i tuoi punti deboli

Che nessuna sia perfetta lo sappiamo bene, ma tutte, chi più e chi meno, abbiamo qualche punto debole che ci ostacola nel raggiungimento degli obiettivi in campo benessere personale.

C’è chi ha il vizio di rosicchiarsi le unghie, chi fuma troppo, chi si concede troppi drink e chi si abbandona al cibo spazzatura per calmare i nervi: basta con le ipocrisie e la paura di sbagliare, tutte siamo passibili di errori e soprattutto siamo esseri umani. Scendere a patti con noi stesse e ammettere i nostri punti deboli non è una dichiarazione di sconfitta, semmai l’esatto contrario: se abbiamo una condotta alimentare non salutare o troppi “vizietti” ci aiuterà non poco prendere coscienza della cosa. A volte molti comportamenti errati vengono perpetuati per distrazione o per abitudine, aprire gli occhi in questo senso ci aiuterà ad essere più presenti e a comprendere quali sono effettivamente i vizi da limitare, se non da eliminare.

Mai sottovalutare l’importante elemento distrazione: possiamo ribaltare la situazione a nostro vantaggio, ad esempio se una litigata con il partner ci fa venire una voglia improvvisa di gelato triplo cioccolato, possiamo sfogare telefonando ad un’amica o andando a fare una bella corsa: i nervi si calmeranno ma nessun senso di colpa!

yztytL’importanza dei particolari

Quando si tratta di fare caso ai dettagli, noi donne siamo delle vere e proprie professioniste: apriamo gli occhi allora anche sulla nostra condotta alimentare: moltissime diete falliscono miseramente perché pur rispettando il regime ipocalorico ai pasti principali, aggredite dalla fame ci arrendiamo a spuntini non proprio sani o un po’ eccessivi.

Quante volte abbiamo pensato “Ma due patatine cosa mai possono fare?”Sbagliatissimo!!! La migliore delle diete e tutta l’attività fisica del mondo possono naufragare infelicemente se indulgiamo in spuntini troppo calorici!

Proprio come una formichina, il benessere va costruito morso dopo morso imponendoci uno stile di vita sano e cercando di comprendere che tutti gli sforzi che facciamo non sono per indossare una minigonna o per sentirci delle silfidi quando ci specchiamo (o perlomeno non solo…) quanto per vivere meglio e più a lungo possibile.

Obiettivi possibili

Chi ha vissuto fino a l’altro ieri di pizza e cioccolato non può diventare crudista da un giorno all’altro: fissare obiettivi raggiungibili senza sforzi sovrumani aiuterà la nostra autostima e ci semplificherà il compito.

Dividere il tempo in piccole unità (una settimana, quindi giorni o massimo un mese) aiuterà a fissare man mano mete semplici da conquistare che ci faranno sentire più belle e tanto forti: concentrarsi di volta in volta su piccoli obiettivi, ci aiuterà a distrarci dalle tentazioni e le piccole vittorie di ogni giorno renderanno il cammino più semplice.

rgrgLove yourself

Nessun percorso di auto-miglioramento è possibile se prima non la smettiamo di criticarci ferocemente per ogni inezia: una vignetta  che gira in rete ritrae una donna bellissima che allo specchio si vede molto più grassa di come non sia in realtà: questo è lo stato mentale della maggior parte delle donne, occupate come siamo a cercare di essere sempre il più magre e belle possibile, perdiamo troppo spesso di vista la nostra vera bellezza per inseguire quella che i media ci propinano.

Il peso, l’età, l’acconciatura, il make up e anche le rughe non contano davvero, ciò che conta è quanto a nostro agio siamo nella nostra pelle, prima di iniziare a lavorare sul proprio benessere e sulla forma bisogna capire che nessuno mai ci amerà e accetterà più profondamente di noi stesse.

Una donna che si ama si vede, anche con una tuta da ginnastica addosso, se entra in una stanza attira gli sguardi perché, semplicemente, è autenticamente bella.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO