Ansia sociale: le cause e i rimedi

0
642

fobia-sociale
Hai il terrore di essere giudicata e di relazionarti con gli altri? Segui i suggerimenti della nostra psicologa Dr.ssa Pellegrini.

Oggi la dr.ssa Eleonora Pellegrini, nella sua rubrica ci parlerà di una delle manifestazioni più comuni dell’ansia: l’ansia o fobia sociale.

Dr.ssa Pellegrini cos’è l’ansia sociale e come fare per sconfiggerla?

[Dr.ssa Eleonora Pellegrini – Psicologa] Uno dei problemi ansiosi maggiormente diffusi, soprattutto nelle donne, è la paura di parlare in pubblico e di relazionarsi con le persone: la cosiddetta ansia sociale.
L’ ansia sociale è la paura intensa di trovarsi in una particolare situazione sociale da cui possa derivare la possibilità di subire un giudizio. È uno stato di ansia in cui il contatto con gli altri è segnato dalla paura di essere malgiudicati e dalla paura di comportarsi in maniera imbarazzante.
Uno dei maggiori disturbi d’ansia, tipico soprattutto del sesso femminile, è il parlare in pubblico.
Ci sarà capitato tante volte di dover parlare di fronte a molte persone, anche per lavoro e di essere sopraffatte da grande timore. E’ la nostra insicurezza che ci impedisce di essere professionali: la nostra voce diventa bassa, trema, il nostro volto diviene rosso, iniziamo con la sudorazione, non sappiamo chi e quando guardare negli occhi e i nostri interlocutori si accorgono subito della nostra difficoltà. Noi comprendiamo che questo si nota e l’ansia incrementa.

fobia-sociale (1)

ALCUNE STRATEGIE

ansia1Le tecniche per superare questa difficoltà sono molte: possiamo esercitarci a parlare davanti a uno specchio, così da vedere la nostra espressione o possiamo provare a ripetere quello che dovremo dire in pubblico, prima davanti a un pubblico minore, come un amico o un fidanzato, in modo da esercitare la nostra proprietà di linguaggio sull’argomento e quindi avere anche meno timore di non trovare le parole e di non essere professionali. Utilissimo anche riposare bene prima della nostra “prestazione” e non pensarci troppo nel periodo precedente: più ci pensiamo, più ci spaventiamo.
E quando toccherà a noi, teniamo sempre presente di non parlare troppo velocemente: in genere le persone che hanno paura hanno la caratteristica di parlare velocemente, in modo da ultimare in tempi molto rapidi la trattazione…ma questo è doppiamente controproducente: da un lato rende difficile la comprensione nel pubblico e dall’altro fa notare le nostre difficoltà. Alleniamoci quindi a parlare in maniera serena, prendendo i giusti spazi tra una frase e l’altra, rispettando i tempi e guardando i nostri interlocutori senza avere paura di loro, anche con qualche sorriso o espressione del volto che non sia sempre la stessa, impassibile e impersonale.

Leggi anche “ANSIA: SE LA CONOSCI LA EVITI”

Per approfondimenti, informazioni o richieste di consulti, potete lasciare un commento all’articolo oppure scrivere alla psicologa Eleonora Pellegrini all’indirizzo email pellegrinieleonora@alice.it o visitare la pagina Facebook Psicologia per Famiglia, dove è possibile registrarsi per ricevere gli aggiornamenti del suo blog http://psicologiaperfamiglia.blogspot.it/

 

 

LASCIA UN COMMENTO