Gestualità femminile: quando un gesto vale più di mille parole

0
868

gesti femminili

Ogni piccolo gesto, come il modo di toccarsi i capelli o altre parti del corpo, o ancora il modo di parlare e interagire, è molto importante e rivela molto di noi a chi ci circonda. I gesti possono dire più di mille parole. Scoprite come e perché. Leggete.

Durante la giornata ci capita spesso di gesticolare. In qualunque luogo e in qualunque situazione, infatti, generalmente alle parole accompagniamo piccoli gesti.

Saperli decifrare è un ottimo aiuto per capire chi abbiamo davanti a noi, in quanto sono i piccoli movimenti, a volte impercettibili, che riescono a trasmettere quelle emozioni e quegli stati d’animo che a parole sono spesso ostentati.

Capire la gestualità femminile

Se una donna accavalla le gambe e ne lascia una poggiata in modo morbido e dondolante, è sicuramente segno di apertura femminile e consapevolezza del proprio fascino.

Toccarsi i capelli, le labbra o il collo, è invece segno di una volontà inconscia di sedurre, in quanto si tende a mettere in risalto le parti più affascinanti per l’altro sesso: i capelli, le labbra e la nostra femminilità.

Un contatto fugace mentre si sta parlando, come una mano sulla spalla o lo sfiorarsi con l’altra persona, è un chiaro segno di interesse verso l’interlocutore.

Questi gesti potrebbero essere anche fatti per richiamare l’attenzione nella conversazione, quindi cercate d’interpretare bene la situazione.

 Capire la gestualità maschile

Il modo di tenere tra le mani la sigaretta, può far capire il tipo di uomo che abbiamo davanti. Infatti, se mentre ci parla la pone all’angolo della bocca o la tiene tra i polpastrelli del pollice e indice, vuol dire che ha una personalità forte ed è sicuro di sé.

Sintomo di nervosismo è il battere i piedi per terra, mordersi il labbro inferiore o giocherellare con quello che c’è sul tavolo. Quindi se l’uomo che avete di fronte fa una di queste cose o tutte, probabilmente lo state innervosendo per qualche motivo.

E il tono di voce? Se è alto in maniera innaturale, indica nervosismo o eccitazione, mentre se è calmo e rilassato indica un senso di rilassamento e il sentirsi a proprio agio.

Se non volete apparire come persone chiuse e asociali evitate di sedervi incrociando le braccia sul petto, lasciatele andare lungo il corpo, in questo modo esprimerete apertura verso la persona con la quale state parlando.

LASCIA UN COMMENTO