Sale: un alleato irrinunciabile in casa

0
242

salt


Scopri come utilizzarlo. Non potrai più farne a meno


Gli antichi romani lo consideravano simbolo di ricchezza e prosperità, nell’Ottocento i primi operai venivano pagati in sale perché considerato l’unica vera fonte di benessere, sulle nostre tavole è l’insaporitore principale (anche se temuto a causa della cellulite): insomma non possiamo proprio farne a meno.

Ma il sale non è solo un ingrediente preziosissimo per i nostri manicaretti, quanto un utile e insospettabile alleato in casa.

Scopriamo tutti i suoi preziosi utilizzi

Bucato brillante

yetutMolte sono le macchie più antipatiche che ci fanno penare su biancheria e tovaglie. Non tutti sanno però che sulle macchie fresche mezzo pugno di sale può fare miracoli: su caffè, vino persino macchie d’uova, basta mezzo pugno di sale fino sulla macchia e questo assorbirà tutti i liquidi (e quindi la macchia) contenuti nel tessuto. Se invece dobbiamo smacchiare lino  o cotone dalla fibra più grossa e difficile da pulire, basterà lasciare in ammollo in acqua calda e sale grosso il capo per una notte per ammorbidire lo sporco e lavarlo via con facilità.

Se invece il nostro bucato colorato appare spento e opaco basterà immergere i capi in una miscela di acqua, sale grosso e qualche cucchiaio di aceto per ravvivarne i colori.

E ancora se è il tappeto del soggiorno ad essere un po’ invecchiato, una vigorosa spazzolata con del sale grosso tirerà fuori il meglio dalla grana del tessuto.

Igiene dei bimbi

MeersalzI bambini si sa giocano, corrono, si agitano, insomma sudano tantissimo. Per cancellare le antiestetiche macchie di sudore sub-ascellari dei capi bianchi, pretrattiamo con aceto di vino bianco la zona e lasciamo il capo in acqua, sale grosso e aceto bianco per tutta la notte.

Se il problema sono le sneakers che a forza di usi e abusi non hanno proprio profumo di rosa e vogliamo evitare di comprarne un paio ogni mese, ricopriamo la soletta interna con del sale grosso e aspettiamo una notte: il sale assorbirà tutti gli odori e soprattutto i liquidi, di conseguenza cattivi odori e sudore dopo una notte saranno spariti.

E in cucina…

yeyyyeIl sale è un elemento fondamentale per una grigliata perfetta: sulla piastra di ghisa un pizzico di sale prima di arroventare e cuocere la carne fa si che il cibo non si attacchi alla piastra e aiuta la cottura delle fibre.

Se il barbecue è piuttosto fumoso e inizia a diventare sgradevole, un pugno di sale direttamente sui carboni assorbirà gli umori della brace e renderà la cottura semplice ed omogenea.

Il sale è anche un utilissimo alleato per l’igiene in cucina laddove non possiamo utilizzare detersivi: nel lavaggio delle verdure aiuta a rimuovere il terriccio (specialmente dai funghi freschi) e funge da eccellente antiparassitario.

Il sale è favoloso anche per la pulizia della moka (mai pulirla con il detersivo per i piatti!!!). Basta, infatti, un cucchiaino di sale su una spugnetta bagnata e il filtro sarà lindo e pulito in modo del tutto naturale.

Bottiglie e barattoli possono essere difficili da pulire, specialmente se contenevano latte o conserve di pomodoro. Fai così! acqua calda, aceto e sale grosso, una vigorosa shakerata e ogni angolo dei nostri contenitori sarà pulito e igienizzato.

Per tutta la casa

eyUna miscela di acqua calda, sale e aceto bianco costituisce un eccezionale igienizzante dalle proprietà brillantanti per ogni superficie della casa.

Il sale aiuta a detergere e pulire a fondo rimuovendo il grasso persino dalla cappa della cucina senza bisogno di ricorrere a sostanze chimiche. Attenzione però a non usarlo sul marmo poiché con l’andare del tempo può deteriorarlo.

Ottima anche per la pulizia dei vetri, possiamo utilizzare questa miscela con un vaporizzatore spray per le nostre finestre; attenzione solo che il sale sia fino e completamente sciolto prima di iniziare le pulizie, altrimenti i grani potrebbero graffiare i vetri.

Se abbiamo bruciato qualcosa in pentola e la casseruola è ormai annerita possiamo fabbricare in casa una pasta scrub con succo di limone, sale, aceto e una manciata di farina che strofinata con decisione sulle zone annerite salverà una pentola che credevamo ormai da buttare.

 

 

 

 

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO