Come preparare i tartufi al doppio cioccolato

0
257

8p87p
Coccola il palato e ravviva il tuo spirito con questi deliziosi bocconcini di paradiso

Ogni tanto fa bene coccolarsi, abbandonare i principi ipocalorici e la dieta sana ed equilibrata. Quando fa freddo, fuori piove e siamo in casa sul divano a guardare la tv, una coccola ci vuole. La stessa cosa vale per il palato, anzi per il palato più che mai.

Ecco una ricetta a base di cioccolato, anzi al doppio cioccolato, di certo non dietetica, ma che riempirà di sapore i nostri freddi pomeriggi invernali.


INGREDIENTI


100gr di cioccolato fondente

80gr di cioccolato al latte

90 gr di panna fresca

70gr di zucchero

20 gr di burro salato

cacao amaro e/o nocciole tritate per decorare


PROCEDIMENTO


uoyuTagliamo il burro a dadini e lasciamolo a stemperare in un piatto fuori dal frigorifero, poi in un pentolino dal fondo molto spesso mettiamo lo zucchero a caramellare a fuoco basso. Intanto mettiamo la panna in un pentolino e facciamola scaldare senza lasciarla bollire.

Appena lo zucchero sarà caramellato versiamoci la panna bollente, mescoliamo il tutto e poi versiamo il burro stemperato, mescoliamo ancora fino a che il composto non sarà omogeneo.

Aggiungiamo ora il cioccolato, prima quello fondente poi quello al latte; mescoliamo energicamente fino a che non otterremo una crema liscia e densa.

Prepariamo una teglia alta circa 2 cm foderandola con un foglio di carta forno e versiamo sopra il composto livellandolo con un mestolo di legno.

Aspettiamo che la temperatura si raffreddi sufficientemente per passare il nostro preparato in frigo a riposare per tutta la notte.

Una volta che il composto sarà indurito, tagliamolo a cubetti, come a farne una scacchiera e con le mani lavoriamo ogni tartufo di cioccolato fino a renderlo di forma sferica.

In un piattino disponiamo il cacao amaro e in un altro la granella di nocciole, poi intingiamo i tartufini per metà nel cacao in polvere e per metà nella granella.

Ecco pronti i nostri piccoli pezzetti di paradiso, per coccolare marito, figli e perché no, anche noi stesse, nei freddi pomeriggi d’inverno.

Gnam Gnam!

LASCIA UN COMMENTO