La ricetta della pasta frolla con i trucchi degli chef

0
934

pastafrolla

Burro, farina e uova danzeranno tra le tue mani per soddisfare i palati piu’ esigenti

Uno degli ingredienti base per confezionare prelibate colazioni e merende casalinghe è la pasta frolla, impasto per crostate, biscotti e buonissime girelle al cioccolato o alla marmellata.

La preparazione della pasta frolla richiede pochi ingredienti e un procedimento abbastanza semplice, ma per ottenere un impasto da blasonato chef, occorre mettere in pratica i piccoli segreti custoditi gelosamente dai maestri dolciari e tramandati di generazione in generazione come una preziosa dote.

Vediamo quali sono con questa ricetta, grazie alla quale si otterrà una pasta frolla particolarmente leggera per la presenza maggiore di farina a discapito del burro ridotto del 50%.

INGREDIENTI:

1) Burro: 150gr

2) Zucchero a velo 150gr (il suo utilizzo al posto del classico semolato, rende la pasta frolla più friabile dopo la cottura. Molto indicato quindi per biscotti e girelle)

3) Farina 00: 300gr

4) La scorza di un limone

5) Un uovo (il più fresco possibile)

PROCEDIMENTO

pasta_frolla_seq2In un catino prepariamo dell’acqua fredda con qualche cubetto di ghiaccio.

pasta-frolla (1)E’ importantissimo ricordare che per la buona riuscita del lavoro, tutto deve essere freddo, quindi il burro, le uova e la scorza del limone devono essere usciti dal frigo al momento e così pure il matterello per la stesura (riponiamolo in freezer prima di utilizzarlo). Quanto alle nostre mani, immergiamole in una bacinella con ghiaccio prima di impastare velocemente gli ingredienti solo con le dita e non con il palmo che ha una temperatura più elevata.

Disponiamo la farina a fontana su di una spianatoia, versiamoci dentro l’uovo, lo zucchero e la buccia del limone. Subito dopo estraiamo il burro dal frigo tagliato prima a tocchetti, che aggiungeremo agli altri ingredienti.

Immergiamo le mani nell’acqua col ghiaccio finché non saranno sufficientemente fredde, poi passiamo a lavorare gli ingredienti con la punta delle dita, impastando il tutto molto velocemente.

Se mentre impastiamo la pasta tende a sbriciolarsi, niente paura. Significa che ha bisogno di uno stabilizzante, aggiungiamo quindi un albume d’uovo freddo di frigorifero o un po’ d’acqua fredda e tornerà compatta.

imagesAvvolgiamo l’impasto ottenuto in un foglio di pellicola e lasciamolo riposare in frigo per almeno 40 minuti.

Una volta freddato l’impasto, possiamo passare alla lavorazione della nostra ricetta mettendo in pratica questi trucchetti.

Se stendiamo la pasta direttamente sulla spianatoia, non è una buona idea usare della farina per evitare che si attacchi: spesso troppa farina altera l’equilibrio dell’impasto. Meglio stendere due fogli di carta forno sopra e sotto il nostro impasto e poi procedere con il mattarello. In questo modo avremo la pasta pronta per essere disposta sulla teglia o nelle formine dei biscotti per la successiva cottura in forno.

frolla1Per la cottura non dimentichiamo mai di rispettare i tempi imposti dalla ricetta che vogliamo preparare: biscotti, crostate e tartellette hanno tutti tempi di cottura diversi a seconda della loro dimensione.

In generale, la pasta frolla è cotta a puntino quando raggiunge un colore dorato ma è ancora morbida al tatto: se lasciamo i nostri  dolci in forno oltre questo limite, la pasta frolla una volta freddata sarà dura e per nulla friabile. Una rovina per i biscotti!

Pronte a scatenare la fantasia?

 Pasticcini-di-pasta-frolla-montata_515

 

 

LASCIA UN COMMENTO