Frangia: impariamo a tagliarcela noi

0
713

ahr
Segui tutte le dritte per ottenere con le TUE MANI una frangia a prova di FIGARO

Una delle caratteristiche predominanti delle donne è senza dubbio la metamorfosi. Sappiamo come sia una prerogativa tutta femminile quella di cambiare noi stesse e ciò che ci circonda: variare la disposizione dei mobili in casa, cambiare look e soprattutto taglio e colore di capelli.

E’ essenziale per noi questo cambiamento, perchè ci da una sferzata di novità e una carica energetica per affrontare la vita con più entusiasmo e con un’aria del tutto nuova.

Tante volte guardandoci allo specchio durante i nostri preparativi, ci sarà capitato di non piacerci e di volere cambiare qualcosa. Bè, in questi casi l’80% delle donne cambia l’hair style: un taglio particolare, una frangia e dei colpi di sole qua e la, soddisfano a pieni voti la nostra voglia di metamorfosi, perchè possono radicalmente cambiare il nostro look.

HKGE se veniamo colte da questo raptus irrefrenabile poco prima di andare a una festa o quando il nostro parrucchiere di fiducia è chiuso o in ferie?

Bè, in questo caso noi donne non ci arrestiamo mica… eh no! Tentiamo e sperimentiamo finchè non otterremo il nostro scopo.

Attenzione, però!

In questi casi bisogna conoscere i rudimenti del mestiere se non volete finire come me, che appena quindicenne, colta dal raptus del taglio della frangetta prima di andare alla festa della mia amichetta della porta accanto, mi sono cimentata tagliandola a capelli bagnati…. il risultato? Una mini frangetta francescana e un pianto inconsolabile!! Mi salvò il fatto che la festa a cui ero invitata era di carnevale… quindi per rimediare al disastro decisi di vestirmi da indiana indossando una fascia di perline sulla fronte. Ora che ci penso però, non deve essere stato sufficiente il camuffamento, visto che la prima cosa che tutti gli amici mi chiesero quando mi videro fu “ma cosa hai fatto ai capelli?!“.  Peccato che a quei tempi non esisteva l’HairDo Bangs!

zfnz

Bando alle ciance. Negli ultimi anni è tornata prepotentemente di moda la frangia, quindi, se hai il desiderio di sperimentarla da sola, segui il tutorial, perchè qualche dritta per ottenere con le tue mani una frangia a prova di Figaro, può fare davvero la differenza!

frangetta_YSL_528Considerazioni preliminari: Prima di impugnare le forbici occorrerà fare qualche valutazione in base alla forma del nostro viso e soprattutto alla tipologia del capello. Se abbiamo capelli fragili e fini, sarà bene optare per una linea che parta dall’alto, in modo da infoltirla il più possibile.  Se invece abbiamo capelli folti o mossi, bisogna tenere a mente che questa tipologia di capello, se bagnato, tende a sembrare un po’ più lungo di quanto non sia; quindi dovremo operare un taglio appena sopra le palpebre, in modo che il volume acquistato con l’asciugatura porti la frangia ad una lunghezza perfetta. Ultimo accorgimento da non dimenticare mai e che ho imparato sulla mia pelle: MAI E POI MAI tagliare la frangia a capelli bagnati, se non siete più che preparate sulle tecniche del taglio.

Attrezzatura: per tagliare la nostra frangia in casa avremo bisogno di: un pettine a denti stretti, un elastico per legare il resto della chioma in modo da avere una chiara visuale di ciò che accade, uno specchio (meglio se retroilluminato e di quelli che ingrandiscono l’immagine) e un paio di forbici professionali ( quelle che usiamo per le faccende domestiche in genere sono male affilate e rischiano di danneggiare il fusto del capello). 

Una volta scelta la lunghezza, non ci resta che optare sulle due principali tipologie di frangia possibili.

atr atwe ae

Frangia leggera 

Dal taglio più discreto, questa frangia prevede una zona ampia al centro che si stringe ai lati. Per ottenerla occorrerà pettinare i capelli bagnati all’indietro con un pettine a denti stretti; successivamente selezionare almeno due centimetri di capelli dalla fronte e pettinarli in avanti, lasciandoli scendere sulla fronte, formando così una sorta di mezza luna. E’ consigliabile a questo punto iniziare a tagliare dal centro, sollevare la ciocca verso l’alto e tenerli in posizione leggermente obliqua in direzione del punto centrale.  Tagliare seguendo una linea il più dritta possibile.

 

TDY E

Frangia folta

Un must degli ultimi anni e di natura molto più classica, questa frangia particolarmente piena si presta soprattutto ai volti di forma ovale per dare un’impronta sbarazzina a una chioma piuttosto lunga e folta.

Per ottenere una frangia piena iniziamo immaginando un triangolo sulla nostra fronte, che abbia come base la zona sopra l’arcata sopraccigliare e che culmini al centro della testa. Pettiniamo poi i capelli in avanti e separiamoli in due o tre ciocche che arrotoleremo su sè stesse e poi taglieremo all’altezza degli occhi (è importante arrotolarle prima, perché così quando i capelli saranno asciutti e riprenderanno volume, la lungezza della frangia sarà perfetta). Tagliando una ciocca alla volta potremo differenziare la lunghezza della nostra frangia, lasciando le ciocche laterali leggermente più lunghe in modo da incorniciare leggiadramente il viso.

Una volta effettuato il taglio potremo rifinire la nostra francia con un paio di forbicine da cucito eliminando qualche capello non ancora tagliato.

 

 

LASCIA UN COMMENTO