Acconciature top per capelli sporchi

0
2747

BJKGJL

Le soluzioni più trendy per essere sempre in ordine e sofisticata anche senza shampoo

In corsa continua tra lavoro, famiglia, casa e quant’altro, a volte capita di non avere il tempo per fare lo shampoo. Che fare allora se abbiamo un appuntamento importante e i nostri capelli non sono affatto in ordine?

La soluzione al “grattacapo” c’è. Esistono, infatti, tante acconciature di grande impatto ed eleganti che possiamo realizzare quando i capelli non sono proprio appena lavati e proprio per questo tengono meglio.

Il segreto in questi casi è camuffare il più possibile, quindi armiamoci di elastici, forcine, fermacapelli e oli profumati per capelli.

sdgL’acconciatura top, preferita da tutte per essere facile e veloce da realizzare, è quella di tirare i capelli indietro e raccoglierli in una coda, una treccia o in uno chignon.

In questo caso, però, se i capelli non sono proprio puliti, prima di legarli pettiniamoli per bene e stendiamo un velo di olio profumato o gel e dopo averli legati fissiamoli con la lacca. In questo modo nessuno capirà che i nostri capelli sono sporchi e noi ci sentiremo in perfetto ordine, grazie a quest’acconciatura perfetta anche per le uscite mondane più impegnative e formali. 

Vediamo ora quali sono le alternative. 


Chignon alto


chignon altoDi grande impatto ed estremamente evocativo, lo chignon alto è perfetto per coloro che hanno i capelli lisci ma non eccessivamente arrendevoli al pettine. Per ottenere uno chignon perfetto, basta fare una coda di cavallo con un elastico dello stesso colore dei nostri capelli, facendo attenzione a non lasciare fuori ciocche ribelli. Dividiamo poi la coda in due frazioni e giriamole l’una attorno all’altra fino ad ottenere la classica forma sferica. Fissiamo quindi con le forcine e fissiamo il tutto con una spruzzatina di lacca.

Chi non gode di una folta capigliatura, può ricorrere alle ciambelline o ad una calza per conferire volume allo chignon, da legare come illustrato in basso.

gfd   


Frisè d’annata


 

ururuDi moda negli anni 80′, le acconciature frisè sono tornate in auge negli ultimi anni grazie al “Back to 80’s” delle tendenze più fashion. Un’acconciatura frisè, però, fatta con l’apposita piastra sui capelli secchi e sottili appena lavati, oltre a non durare, rischia di arruffarli, rendendoli aridi e stopposi. Sui capelli non freschi di shampoo, invece, questa piega, non solo permane nel tempo, ma riesce a mascherare egregiamente l’oleosità dei capelli sporchi.


Treccia laterale


treccia laterale

L’atmosfera romantica e il tocco bucolico di questa treccia sono perfetti per le uscite non programmate con il nostro lui, che ci sorprende con un’improvvisata e tenta di trascinarci al ristorante. Basta spruzzare sui capelli un fissante a base non alcolica e passarci le dita, dividere poi la chioma in tre ciocche e intrecciarle sul lato stando attente alle piccole ciocche ribelli.

Ottima soluzione per chi ha i capelli ondulati, che quando non sono puliti si arruffano un po’ e tendono a incresparsi senza rispettare la disciplina del riccio.

Per un  tocco ancora più romantico: fissiamo un piccolo fiorellino al termine della nostra treccia.


Morbido chignon basso svasato


chignon basso

Se i nostri capelli non sono grassi, quest’acconciatura è l’ideale per le serate con gli amici programmate all’ultimo minuto.

Per ottenere un perfetto chignon basso, basta fare una coda di cavallo molto morbida, fissarne l’elastico con qualche forcina per impedire che ceda col tempo, girare poi le ciocche intorno all’elastico e il gioco è fatto.

Particolarmente sbarazzino, lo chignon basso è fantastico per quelle di noi che hanno i capelli scalati e non sanno come fare quando alcune ciocche non si lasciano legare.

Hint perfetta: lavare velocemente le ciocche laterali che cadranno sul viso e nessuno potrà immaginare il nostro segreto!


Treccia orizzontale


Chiudiamo il carosello delle acconciature top per i capelli sporchi con una treccia particolare e molto trendy in questi ultimi anni.

Per realizzarla, date un’occhiata a questa mini guida fotografica  e per altre ispirazioni leggete anche 

IL REVIVAL DELLO CHIGNON PER UNO STILE D’ALTRI TEMPI.

ac3ae20b2a61e76b2e7cb997716a5aec

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO